Mistress italiane: 7 consigli su come incontrarle e conquistarle in chat


mistress-italiane

I siti di mistress abbondano, certo, ma non tutti sono validi allo stesso modo. È importante riuscire a trovare la chat di mistress più adatta in termini di sicurezza e funzionalità, aspetti tecnici che risultano fondamentali per vivere un’esperienza positiva.

Oltre a questi dettagli tecnici, è altresì necessario adottare i modi e le tecniche giuste per riuscire a conoscere, conversare e conquistare una dominatrice, italiana o straniera che sia (ma le italiane hanno una marcia in più!).

Dunque, apriamo il vaso di Pandora ed esploriamo assieme il variegato ed intenso mondo del BDSM, fra dominatrici, slave, chat e così via, parlando de:

  • Siti mistress: sono davvero tutti uguali?
  • Le statistiche sul mondo BDSM
  • Dominatrici italiane in chat: 7 consigli per avere successo

Siti mistress: sono davvero tutti uguali?

Assolutamente no. Nella scelta della chat per mistress giusta è bene orientarsi verso piattaforme sicure, che trattino i dati personali inseriti – ed anche quelli di pagamento – nel rispetto delle normative vigenti.

Ancora, è fondamentale che vi sia la massima attenzione in termini di anonimato, perché riuscire a vivere con discrezione la propria presenza su questi siti di incontri per mistress è fondamentale per chiunque. Poi, ci sarà tempo e modo per rivelarsi a chi si desidera.

Dunque, prima ancora di cedere all’iscrizione sul portale, assicurati che nelle FAQ ci siano riposte positive a tali questioni.

È ancora importante verificare che sia ben frequentato, ovvero vi siano molte mistress disponibili e non solo slave, così da avere più opportunità di incontri online.

Chat mistress gratis e a pagamento: quali sono le migliori?

Siamo chiari: nessun sito di incontri è realmente e completamente gratis. E quando lo è, c’è qualcosa che non torna. Per garantire un buon servizio, infatti, occorre un lavoro costante dietro tali piattaforme: di fatto, ci devono essere persone che vi lavorano ogni giorno.

Quindi, che siano a pagamento è una sorta di garanzia di bontà del portale stesso.

Per venire incontro agli utenti e per far testare loro il sito, spesso si concede l’iscrizione gratis alla chat, così come accade su MistressItalia.net, uno dei migliori siti per incontri per dominatrici italiane.

L’iscrizione gratuita consente di conoscere meglio il sito e di vagliarne le sue potenzialità. In questo modo, l’utente si convince della sua bontà e per sfruttare appieno le funzioni previste, può scegliere di acquistare un abbonamento. Il tutto con il massimo della trasparenza e consapevolezza.

Le statistiche sul mondo BDSM

Parliamo un po’ di numeri. Il nostro riferimento è una ricerca condotta nel 2015 e ripresa da Wired. Ad occuparsene sono stati gli psicologi Alessandro Calderoni e Ludovica Gonzaga, che hanno intervistato 120 soggetti italiani di età compresa fra i 19 ed i 65 anni.

Il campione ha preso in esame un gruppo molto variegato, composto dal 70% da eterosessuali, per il 29% da bisessuali e per l’1% da gay. Il 40% del campione si è definito come sottomesso, il 32% dominate ed il 28% switch.

Di tale campione, il 46% vive con interesse sia il sesso vanilla, che quello BDSM, mentre il 44% predilige in BDSM. Piccolissime le percentuali di chi, invece, ama solo il sesso vanilla 4% o fa solo BDSM 6%.

In termini di giochi erotici e strettamente BDMS, il campione ha rivelato che al primo posto c’è il bondage (26,4%), seguito a ruota dalla frusta (24%) e dallo spanking (22,8%). Decisamente inferiori sono le percentuali relative alla dominazione psicologica (8,4%), alla disciplina, sottomissione e torture (7,2%); così come all’umiliazione, giochi di ruolo e fetish (6%).

Dominatrici italiane in chat: 7 consigli per avere successo

Contattare una mistress, destare la sua attenzione e conquistarla fino all’incontro dal vivo, può essere un’impresa tosta. Ma chi conosce l’ambito sa bene che siamo davanti a donne che devono e vogliono sentirsi adorate ed adulate, così come si conviene ad una vera e propria dominatrice sessuale.

Dunque, ci sono delle accortezze da adottare, forse potremmo chiamarle anche tecniche, ma di certo sono dei consigli validi in ogni occasione per farsi notare sui siti per mistress ed avviare una conversazione convincente e decisiva.

Naturalmente, tutto ciò è sempre legato alla scelta di una chat per mistress adeguata, così come spiegato in precedenza.

Ma ora, entriamo nel vivo del nostro argomento. Ecco quali sono i nostri XY consigli per incontrare e conquistare una dominatrice in chat:

  1. Cura il tuo profilo
  2. Impara ad usare i filtri di ricerca
  3. Presentati con educazione
  4. Mostrati sottomesso fin da subito
  5. Adulazione, la vera parola d’ordine
  6. Mai mettere fretta ad una mistress
  7. Lascia che sia lei a condurre il gioco

Questi passi sono decisivi per entrare in contatto con una mistress ed attirare la sua attenzione. Ma vanno seguiti in maniera precisa e senza mai tentennare.

1. Cura il tuo profilo

È una regola che vale in qualunque ambito relativo ai siti di incontro, per mistress e non. E non ci stancheremo mai di ribadirla: il profilo è la tua vetrina personale, il biglietto da visita con il quale ti presenti alla tua dominatrice.

Vuoi davvero inserire quattro righe blande in croce e foto ridicole? Assolutamente, non va bene!

Prendi del tempo per definire la tua scheda profilo, magari prendendo ispirazione dalle quelle degli altri slave che maggiormente attirano la tua attenzione. Usa foto indicative della tua personalità o delle tue preferenze sessuali, ma attento ai contenuti espliciti: non tutte le chat li consentono. Dunque, verifica prima la netiquette.

2. Impara ad usare i filtri di ricerca

Stai cercando la tua mistress in zona? Oppure nella città dove ti recherai per lavoro? I filtri di ricerca di aiutano a definire meglio le dominatrici italiane che potenzialmente possono fare al caso tuo ed essere interessate a te.

Considera che ciò vale non solo per la zona di residenza, ma anche e soprattutto per i gusti sessuali e le pratiche preferite.

L’uso dei filtri è fondamentale in tal senso, ti aiuta a trovare i profili più interessanti in maniera più rapida, ottimizzando anche le possibilità di successo. Dunque, è assolutamente necessario che tu impari ad usarle.

3. Presentati con educazione

Ora che hai definito i profili più interessanti, devi passare all’azione, ovvero contattarle. Considera che, a seconda della chat scelta, puoi avere diverse funzioni disponibili per farti notare da una dominatrice. Valuta la migliore in base alle preferenze e/o tendenze di approccio che intendi attuare.

Se decidi di inviarle un messaggio privato, sii educato. Presentati con discrezione e dai qualche accenno breve di te, senza esagerare con parole o foto fuori luogo, perché c’è il rischio concreto che lei non ti prenda affatto in considerazione.

4. Mostrati sottomesso fin da subito

Se l’irruenza verbale e grafica è sconsigliata fin da subito, sappi che anche mostrarsi baldanzoso lo è.

Se sei uno slave, devi esserlo fin da subito. Mostrati sottomesso, disposto ad ascoltare con attenzione e devozione la tua mistress, rispondendo alle sue richieste ed ordini in maniera rapida e senza fare storie. Stesso discorso, se dalla chat si passa in webcam.

5. Adulazione, la vera parola d’ordine

La sottomissione è niente senza l’adulazione, perché è un sapiente gioco di ruoli e finemente psicologico.

Se è la tua prima volta in chat con una mistress, dillo e vedrai che lei apprezzerà la tua sincerità e saprà istruirti sul cosa dire e quando farlo. Per il resto, tieni conto che una dominatrice va considerata e trattata al pari di una divinità, dunque regolati di conseguenza.

6. Mai mettere fretta ad una mistress

Se dopo un primo contatto lei non ti risponde più, quasi certamente ti sta tenendo sulle spine perché lo meriti. Stesso discorso se lei continua a rimandare il primo appuntamento dal vivo: nel gioco fra dominatrice e sottomesso è incluso anche questo.

Mai mettere fretta durante una dinamica del genere, perché si potrebbe contrariarla e non entrare nelle sue grazie. E di certo non è questo ciò a cui punti! Tieni conto che il tuo comportamento è ciò che ti distinguerà dagli altri slave e che spingerà lei a sceglierti o a preferirti, fra i vari.

Naturalmente, se la cosa va troppo per le lunghe potrebbe essere che lei sia effettivamente non interessata. Dunque concediti un lasso di tempo ragionevole di attesa e poi vai oltre.

7. Lascia che sia lei a condurre il gioco

Non è proprio scontato questo punto, perché specie chi è alle prime armi tende troppo spesso ad affrettare i tempi o a proporre idee e soluzioni non richieste.

Ricorda: è sempre la dominatrice che conduce il gioco e spetta solo a lei dettare le regole. Tu devi eseguirle e basta (rispettando i limiti e/o le preferenze delle quali avrete discusso nella fase iniziale di approccio).


Like it? Share with your friends!

0

Comments 0

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *